26 marzo 2014

DOLORES CLAIBORNE - 1993

Titolo originale: Dolores Claiborne

Prima edizione Usa: Viking 1993

Prima edizione italiana: Sperling&Kupfer 1994

Traduzione: Tullio Dobner


TRAMA  E' un'anziana rompiscatole, Dolores: così si definisce lei stessa: caratteraccio, linguaccia, vitaccia. Da trent'anni a Little Tall Island si chiedono cosa sia successo in quel giorno di eclissi in cui morì suo marito Joe. Ora, invece, la polizia vuole sapere che cos'è accaduto alla ricca e invalida Vera Donovan, presso cui Dolores lavorava come governante. Dovendosi discolpare, Dolores si lancia in una vibrante e appassionata confessione di fronte a giovani poliziotti che conosce fin da bambini. La donna ripercorre la storia della sua vita: dai dissapori col marito, agli intensi e complicati rapporti con la defunta Vera. Mostra come nel cuore di una donna possa insediarsi il germe dell'omicidio, e come l'anima, straziata da ferite crudeli, riesca a conquistare una sua forma di grazia.  




 
CURIOSITA'
- non è diviso nè in capitoli, nè in paragrafi; la narrazione prosegue spedita senza interruzioni
- l'eclissi di cui si narra è realmente avvenuta il 20 luglio 1963 ed è stata interamente visibile dal Giappone, dal Canada e dallo stato del Maine
- c'è una scena durante l'eclissi che ricorda un episodio narrato ne 'Il gioco di Gerald'
- a Little Tall Island King ha ambientato anche 'La Tempesta del Secolo'

Opinioni personali  E' un romanzo tra i meno ricordati di Stephen King, ma che mi ha letteralmente conquistato. La figura di Dolores è una di quelle che non si dimenticano, sembra una persona reale, non un personaggio inventato. King le fa anche sbagliare volutamente i tempi verbali, rendendola ancora più vera; un autentico esercizio stilistico. Le sofferenze che hanno indurito Dolores ci fanno solidarizzare con lei, senza giudicarla per le sue azioni. Il rapporto con Vera è tenerissimo, pur nella sua conflittualità. Dolores (che sembra avere nel nome il suo destino) è una di quelle donne che verrebbe voglia di abbracciare come si farebbe con una mamma o una nonna.

VOTO: 8+

Nessun commento:

Posta un commento