7 aprile 2014

LA CANZONE DI SUSANNAH - 2004

Titolo originale: The Song of Susannah

Prima edizione Usa: Grant 2004

Prima edizione italiana: Sperling&Kupfer 2004

Traduzione italiana: Tullio Dobner


TRAMA  Soltanto due Vettori reggono ora la Torre Nera, quando crolleranno il perno dell'universo salterà e le tenebre avvolgeranno tutto. Roland, l'ultimo cavaliere, e la sua banda non sono più compatti come prima. Il demone che si è impossessato di Susannah, la compagna di Eddie, ha usato la sfera del buio per trasportarsi dal Medio-Mondo alla New York del 1999: qui partorirà la creatura che dovrà distruggere la Torre. Sulle sue tracce vanno Jake, Oy il bimbolo e Padre Callahan, reduci dalla battaglia coi Lupi del Calla, per impedire al demone-donna di arrivare all'appuntamento fatale. Intanto Eddie e Roland riappaiono nel Maine del 1977, e si stupiranno non poco quando vedranno chi c'è dietro la porta di una certa casa...



CURIOSITA'
- la "canzone di Susannah" che dà il titolo al libro allude a 'Man of constant sorrow, resa famosa dal film 'Fratello, dove sei?', cantata da Bob Dylan e Joan Beaz
- viene menzionata la serie tv di King 'Kingdom Hospital'


Opinioni personali  E' elettrizzante leggerlo solo perchè ormai ci stiamo avvicinando alla fine della saga, ma nel complesso non è un capitolo all'altezza degli altri della Torre. Unico episodio curioso è quello di Roland ed Eddie che incontrano nel Maine il loro creatore...   
VOTO: 7

Nessun commento:

Posta un commento