4 giugno 2014

Mr. Mercedes: le recensioni della stampa americana

Los Angeles Times

Considerato come ci sia più di qualche riferimento e allusione ai romanzi precedenti di King, oltre agli adattamenti sullo schermo che si intravedono qua e là lungo tutto il romanzo, è difficile ignorare il ruolo dell’autore nel modellare gli stratagemmi [narrativi e retorici] dell’universo di Mr Mercedes.
Detto questo, la storia riccamente stratificata e scaltramente tecnologica che illumina Mr Mercedes, i suoi atti malvagi e piani ancora più mostruosi sono inquietanti, ma di affascinante lettura. […] Un confronto finale fra bene e male che caratterizza la parte migliore dell’opera di King, a prescindere dal genere. E senza spoilerare il divertimento della lettura di questa eccellente addizione alla crescente lista di thriller di King, c’è anche un piccolo indizio che Mr Mercedes possa proseguire. Un pensiero che fa davvero paura.


New York Daily News

Il nuovo libro di Stephen King non è così horror. È più un thriller poliziesco. Questo rende Mr Mercedes noioso? No, non lo è.
In Mr Mercedes King mostra un tocco lieve, raccontando una storia che potrebbe quasi essere qualificata come dolce, a parte, naturalmente, per il sociopatico protagonista che scatena la sua furia sanguinaria. King è sempre King e non è mai meno che spaventoso. Chi sano di mente vorrebbe che non lo fosse?


Daily Express

Non è la prima volta che King ha scritto un thriller puro, ma è di gran lunga la migliore ed è raccomandato agli appassionati di gialli così come ai fan di King.
 

Seattle Times

King ha scritto un puro e semplice romanzo giallo, un page turner senza spiriti malefici o fantasmi in vista, ma pieno di personaggi ben tratteggiati.
King eccelle dando col contagocce appena un pizzico di informazioni sul delitto qui, piuttosto che aggiungendo alcuni elementi sul retroterra dei suoi personaggi lì, scambiando i punti di vista dei due personaggi principali e introducendone di secondari che potrebbero o no farci compagnia fino alle pagine finali.
Piuttosto breve per gli standard di King (appena più di 400 pagine), i fan potrebbero ritrovarsi a girare furiosamente le pagine nel cuore della notte.

Nessun commento:

Posta un commento