21 novembre 2014

L'Ultima Eclissi, un grande film interpretato da grandi donne

Hile, Fedeli Lettori del blog!
                                          L'altra sera ho deciso di rivedermi L'Ultima Eclissi, il film del 1995 tratto dal
bellissimo romanzo di Stephen King 'Dolores Claiborne'.
Chi altri poteva interpretare il ruolo della coriacea Dolores (un nome un destino) se non la grandissima Kathy Bates (già protagonista in Misery non deve morire)?

La pellicola è molto fedele al romanzo, e il cast è da Oscar, a mio parere. Tutte le donne protagoniste (tra cui Jennifer Jason Leigh nel ruolo della figlia di Dolores) hanno offerto una performance magistrale, come raramente se ne vedono oggi.

La storia ha come tema di fondo l'abuso degli uomini sulle donne, in tutte le forme immaginabili, fisiche e psichiche. Un tema, ahimè ancora attualissimo. King, da figlio cresciuto da una madre abbandonata dal marito, è sempre stato attentissimo all'universo femminile, raccontando storie di donne che si riscattano da uomini che è difficile definire tali. 'Dolores Claiborne', tra l'altro, è dedicato alla madre Ruth.

Tornando al film di Taylor Hackford, ho trovato perfetta la scelta di Judy Parfitt per il ruolo di Vera Donovan, l'inflessibile donna per cui Dolores fa la governante, e della cui morte si sospetta c'entri proprio lei, su cui già aleggia l'antico sospetto dell'omicidio del marito aguzzino.

Judy Parfitt nel ruolo di Vera
Dietro una scorza di freddezza e cattiveria, si cela tra Vera e Dolores un amore più profondo, di quelli silenziosi e inconsci. Per quanto Dolores detesti la pignoleria e la durezza dei modi di fare di Vera, tra di loro c'è un feeling sottilissimo, che esplode nell'unico episodio che le avvicina: il momento in cui Dolores confessa a Vera che suo marito Joe ha molestato la figlia piccola.

Non mi addentro troppo nella trama, nel caso non aveste visto il film, ma non potrete non stare dalla parte delle donne di questa storia, e di tutte le Dolores del mondo che subiscono ingiustizie, schiacciate da mariti/padroni che considerano le 'femmine' come esseri inferiori.
Il fatto poi che sia un uomo (King) a denunciare questa piaga, penso sia ancora più importante, perchè troppo spesso il mondo 'maschile' sta in silenzio, quando invece proprio dagli uomini dovrebbe arrivare la risposta più importante a difesa della Donna.

Un saluto a tutte le donne che mi seguono sul blog,

                                                                                    Maurizio

Nessun commento:

Posta un commento