11 maggio 2016

Shining: Campbell intervistato sulla genesi dell'opera lirica

Tempo fa Mark Campbell è stato intervistato su minnpost.com a proposito dello sviluppo del progetto dell'opera lirica tratta da Shining di Stephen King, di cui Campbell ha scritto il libretto, mentre Paul Moravec si è occupato delle musiche. Qui alcune dichiarazioni del librettista:

M. Campbell (photo by Theresa Murray)

"Tutto è iniziato con Eric Simonson e Dale Johnson. Volevano fare un'opera horror, qualcosa di spaventoso. Stephen King è stato, ovviamente, il primo autore che è venuto in mente, e poi Eric ha suggerito The Shining. Dale aveva ascoltato la musica di Paul, e gli piacque molto. Paul disse sì, gli sarebbe piaciuto collaborare. E mi chiesero se potevo scrivere io i testi per il libretto. Sono un fan del film, però il film non è affatto operistico. Ma ho letto il romanzo e ho pensato che questa era davvero un'idea interessante per un'opera. Non sapevo davvero se sarei stato in grado di farlo, ma accettai perchè volevo lavorare con Paul."

"Ci è voluto molto tempo [per ottenere i diritti, NdT]. Credo che il primo approccio sia del 2012. Stephen King è fantastico, è un tipo davvero tosto. Paul aveva assunto un avvocato dalla California per trattare la faccenda, e anche dei legali della Minnesota Opera erano al lavoro, ma non ottenemmo nulla. Poi Paul si è ricordato che il suo vicino di casa è un certo Peter Straub, a sua volta autore horror. E Straub e King hanno lavorato insieme. Così Paul lo contattò e gli chiese se poteva scrivere direttamente a Stephen King, dato che tramite i suoi avvocati non si riusciva a fare nulla. Paul inviò una mail a King, il quale rispose nel giro di venti minuti."



Campbell, Moravec e Simonson (photo by T. Murray)
Campbell inviò il testo del libretto a King il giorno prima del Ringraziamento. L'avvocato che gestiva il tutto rispose: "Congratulazioni! Stephen King ha approvato il libretto."

"Lui (King) approvò il mio libretto in meno di 24 ore. E' stata una delle cose più confortanti della mia vita."

"Tutti conoscono Shining. Uno dei miei problemi iniziali è stato come fare a levare dalla testa delle persone la versione cinematografica."

"Durante la scrittura ci sono stati momenti importanti e decisivi. Ogni volta che si guarda alla suspense si parte con Hitchcock. E' uno dei miei autori prediletti. Tutto ciò che c'è da sapere sulla drammaturgia è in Hitchcock."



Il romanzo di King conta circa 200mila parole, il libretto meno di 10mila. "Il romanzo copre l'arco di 4/5 mesi. Io ho accorciato a un mese e mezzo." - ha specificato Campbell -  "In un'opera deve accadere tutto più velocemente. Ma avevo bisogno di mostrare lo scorrere del tempo. Così scrissi a Paul, che mi disse che aveva 4 interludi (senza parole, solo musica) che avrebbero mostrato il tempo che passa."


Mark Campbell era alla sua prima opera horror, e ha confessato di essersi divertito terribilmente a scriverla.






Nessun commento:

Posta un commento