14 luglio 2016

McConaughey: "Il Diavolo ama New York"

Sempre Entertainment Weekly riporta anche le parole dell'attore Matthew McConaughey sul suo ruolo di antagonista nella Torre Nera.



"Lui (l'Uomo in Nero) è, in realtà, un essere umano." - ha detto l'attore durante una pausa sul set di Città del Capo - "... non siamo andati oltre il fantastico. Si sarebbe persa la dimensione umana." Parlando onestamente, comunque, il personaggio di Walter è un uomo cattivo. "Non è esattamente il Diavolo, ma sono certo che l'inferno lo immagina come tale."

"Quello che voglio, il mio bisogno, la mia missione è abbattere la Torre."

Il nostro mondo è all'interno della Torre Nera, che governa tutti gli universi. "Tutti gli spazi tra i mondi sono pieni di oscurità" - continua McConaughey.

Nella foto sopra vediamo L'Uomo in Nero camminare nei pressi del Dixie Pig, rifugio di New York per i Taheen. Walter ha un padrone, il Re Rosso, il cui occhio campeggia in un'insegna sopra il capo dell'Uomo in Nero, che indossa una collana con lo stesso emblema. "Questo è il talismano del Re", afferma McConaughey.

Walter si trova nella Grande Mela per catturare Jake, il ragazzino con poteri straordinari in grado di far crollare la Torre. Non è il primo essere dotato di questo potere che rapisce, ma è l'ultimo che gli serve.

"Il Diavolo ama New York. Andiamo a cantare e ballare e cerchiamo il ragazzo con lo Shine, portiamolo indietro e usiamolo!"

Ma sulle tracce di Walter c'è un uomo simile a un cowboy. Roland insegue l'Uomo in Nero, l'Uomo in Nero insegue Jake, che cerca Roland. E' un cerchio che si chiude.




L'articolo intero QUI

Nessun commento:

Posta un commento