8 settembre 2016

Lo Zio e l'allarme-clown in Nord Carolina

Dopo alcuni avvistamenti di persone vestite da clown in Nord Carolina su cui sta indagando la polizia, il Bangor Daily News ha deciso di chiedere all'uomo più esperto di pagliacci di Bangor perchè i clown mettono paura alla gente.



"Quando ho scritto IT ho ambientato il romanzo a Bangor, perchè è una città con una storia dura e violenta." - ha scritto King in una e-mail al Bangor Daily News - "Ho scelto Pennywise come volto con cui il mostro si manifesta ai bambini perchè i ragazzini adorano i clown, ma li temono anche. I pagliacci, con la loro facce bianche e le labbra rosse sono molto diversi dalle persone normali. Porta un bimbo al circo e mostragli un clown: sarà più facile che si metta a gridare piuttosto che a ridere..."

"Questa mania di chi si veste da pagliaccio finirà, come tutte le cose, ma ritornerà, perchè in determinate circostanze i clown sono davvero terrificanti."

La paura dei clown ha anche un nome latino non ufficiale: coulrophobia. Pur non essendo nell'elenco delle malattie mentali dell'Associazione Psichiatrica Americana, in questi giorni sta diventando un problema reale in Nord Carolina.

Il Re ricorda che "l'attore Lon Cheney disse (o si dice che affermò) che 'Non c'è nulla di divertente in un clown al chiaro di luna'. Intendendo, io suppongo, un clown visto al di fuori del suo ambiente normale, come un circo o una fiera. Se vedessi un pagliaccio da solo in agguato sotto a un ponte, mi spaventerei."


[fonte: bangordailynews.com]

Nessun commento:

Posta un commento