3 marzo 2015

Stephen King e il legame con John Swithen

Stephen King è noto per aver usato per alcuni anni lo pseudonimo di Richard Bachman, finchè fu scoperto nel 1985, smascherato dall'impiegato sospettoso di una libreria.

Pochi sanno, però, che lo Zio pubblicò in un'altra e unica occasione una sua storia sotto un altro nome...



Il racconto Il quinto quarto (Incubi&Deliri) apparve per la prima volta nel 1972 sulla rivista Cavalier, scritto sotto il nom de plume di John Swithen.

Si fa riferimento a Swithen anche nel "necrologio" di Bachman pubblicato sulla newsletter di Castle Rock, dove è citato come "fratellastro" di Richard.

Il nome di fantasia di Swithen è stato curiosamente nascosto da Stephen King in una pagina del suo romanzo d'esordio Carrie, comparendo nell'elenco di persone citate nella locandina del ballo studentesco.

Nessun commento:

Posta un commento