17 marzo 2014

Torre Nera - Collegamenti con altre opere

Le notti di Salem - Ritroviamo negli ultimi volumi della saga Padre Callahan, il prete di Salem's Lot. E' un predicatore del Calla, e aiuterà Jake a risolvere delle questioni rimaste aperte coi servitori del Re Rosso nella città di New York.

L'ombra dello scorpione - Randall Flagg ricompare presso la città di Lud e nel castello di cristallo del Re Rosso dopo la traversata delle Terre Desolate con Blaine il Mono. I servigi di Flagg sono trasversali ad ogni mondo legato alla Torre.

L'incendiaria - Charlie, la bambina con poteri strani creata dalla Bottega, è un classico esempio di soggetto sfruttato dal Re Rosso per distruggere i Vettori della Torre. Lo stesso nome 'Charlie' ritorna in Terre Desolate, e indica un trenino che, benevolo nel nostro mondo, è invece un assassino nel mondo di Roland. Char, inoltre, nel linguaggio del Medio-Mondo significa morte.

Insomnia - Alla fine del libro incontriamo il piccolo Patrick, che avrà un ruolo nel settimo libro. Lo vediamo disegnare su un foglio Roland, la Torre Nera e il Re Rosso (chiamato qui 'Re Sanguinario'). La madre di Patrick non capisce cosa significhi il disegno, ma al lettore non può sfuggire. Nell'ultimo volume il romanzo Insomnia viene offerto a Roland dalla Tet Corporation: il pacco verrà scartato, ma il libro non verrà mai letto per timore che sia una trappola mentale.

Il Talismano e La Casa del Buio - In questi romanzi tra loro legati troviamo i servitori del Re Rosso in modo velato. Jack Sawyer viaggia tra mondi paralleli: i Territori; La Casa del Buio è un portale verso il mondo di Roland.

Cuori in Atlantide - Ted Brautigan, protagonista del racconto Uomini bassi in soprabito giallo, è uno dei 'frangitori', gli schiavi del Re Rosso dotati di poteri psichici e usati per distruggere i Vettori. Nel racconto Ted viene braccato dai servitori del Re, che lo catturano e lo riportano nel luogo dove i frangitori svolgono il loro compito. Viene nominato una sola volta ne La Casa del Buio.

Desperation - In questo romanzo troviamo i can-toi; inoltre ricompare il predicatore che parla delle 'Bombe di Dio', ripreso poi nella New York della Tet Corporation.

Buick 8 - Qui si narra di un Uomo basso che abbandona la sua auto e scompare nel nulla. La Buick sembra fungere da portale verso altre dimensioni.

It - Nella battaglia finale si cita la Tartaruga, un guardiano in grado di contrastare i poteri del mostro.  Nel personaggio del Re Rosso si fa riferimento ai Pozzi Neri, concetto da collegare a It. Nell'ultimo volume della saga è introdotto il personaggio di Dandelo, creatura vampirica che si nutre delle emozioni, proprio come fa It. Stephen King ha affermato che questo mostro non è Pennywise, ma potrebbe appartenere alla sua stessa specie. Stan, inoltre, in un discorso fa riferimento a un universo parallelo in cui c'è una 'rosa che canta' (vedasi il campo di rose che circonda la Torre Nera).

Gli Occhi del Drago - Ne La canzone di Susannah Roland e Calvin Torre parlano di una storia che riguarda il nonno di Roland Alaric Deschain e un drago. James e John Norman (Le Piccole Sorelle di Eluria) provengono da Delain, proprio la città in cui è ambientato Gli occhi del drago.
Lo stesso mago Flagg è una delle tante incarnazioni dell'Uomo in Nero.

Rose Madder - Ne La canzone di Susannah si dice che il romanzo Rose Madder sia stato scritto sotto l'influenza della Torre.

Mucchio d'ossa - Dovrebbe esserci un nesso tra la 'Sara Laughs' di Mike Noonan e 'Cara Laughs'.

Scheletri - Nel racconto La nebbia si parla di un progetto segreto che avrebbe creato delle 'sottilità', buchi/spazi temporali tra il nostro mondo e altre dimensioni.

Tutto è fatidico - Nel racconto Tutto è fatidico troviamo la storia del frangitore Dinky Earnshaw. In 1408 il protagonista Mike Enslin incontra un uomo che fa di cognome Dearborn, lo stesso usato come falsa identità da Roland ne La sfera del buio. Nella raccolta è presente anche un episodio nuovo della Torre Nera, Le Piccole Sorelle di Eluria, dove si narrano avvenimenti cronologicamente di poco anteriori al primo volume della saga.

Il bazar dei brutti sogni - Nel racconto Ur (uscito in ebook nel 2009) si fa riferimento a degli uomini con "lunghi soprabiti color senape", gli stessi 'Uomini in soprabito giallo' che dànno la caccia al Frangitore Ted Brautigan. In Giù di corda un personaggio beve una Nozzy, la Nozz-A-La è la bevanda citata nella Torre Nera.




[fonte parziale: Wikipedia]

2 commenti:

  1. In 1408 l'uomo che salva la vita a Mike di cognome fa Dearborn, lo pseudonimo usato da Roland a Mejis.

    RispondiElimina